· 

LOST nel tempo

lost nel tempo

Lost è una delle serie tv più viste e più commentate di tutto il palinsesto cinematografico. Uscita nel lontano 2004, ancora oggi riesce ad appassionare gli amanti del genere fantasy. Sì, parlando di Lost possiamo parlare di genere fantasy e fin dalla prima puntata ce ne rendiamo conto. La trama all’inizio sembra semplice: l’aereo di linea 815 della compagnia Oceanic Airlines, in volo da Sydney a Los Angeles, il 22 Settembre 2004 precipita su un’isola apparentemente disabitata. I 48 sopravvissuti cercano di sopravvivere prima dell’arrivo dei soccorsi. Ma il tono fantasy e magico di Lost inizia a farsi sentire e i nostri protagonisti scopriranno presto che l’aereo si trovava lontano mille miglia dalla rotta prevista e che l’isola è in realtà un luogo misterioso dove accadono cose inspiegabili. La serie conta di 6 stagioni, una più assurda e, a mio parere, più bella dell’altra. Il finale della serie è ancora molto discusso. Non farò spoiler, dirò solamente che io sono rimasta soddisfatta, al contrario di molti. 

Come abbiamo detto oggi in puntata, nel cinema i viaggi nel tempo sono un tema molto ricorrente, e come potevano mancare in Lost? E l’uso che il regista ne fa per me è davvero unico: è riuscito a combinare il fantasy con l’horror, ovviamente concentrando il tutto con una dose di romanticismo e dramma. Ti fa affezionare ai personaggi e alla loro storia fin dalla prima puntata.

È una serie molto lunga, a volte sembra perdersi tra tutte le sue assurdità fantascientifiche, ma i viaggi nel tempo arrivano al momento giusto a salvare la situazione. Perché, parliamoci chiaro, a chi non piacciono? La loro misteriosa logica affascina chiunque, e poi ti tiene impegnata a cercare di capire tutti i collegamenti temporali. Inoltre, ci consentono di vedere personalmente eventi passati che erano stati solo raccontati a voce dai protagonisti.

 

Non è da tutti riuscire ad usare i viaggi nel tempo senza cadere in errori o ripetizioni o incongruenze. Il regista di Lost, J.J. Abrams a mio parere è riuscito a pieno nell’intento. 

Ma ora torniamo indietro nel tempo e immergiamoci in qualche curiosità sulla serie per riviere i momenti più belli ancora una volta.

-          Il protagonista Jack, doveva essere interpretato da Michael Keaton, ma rifiutò il ruolo perchè non voleva impegnarsi in una serie così lunga.

-          Lost è stato citata innumerevoli altre opere cinematografiche, con in Grey’s Anatomy nell’episodio Ricordando il passato, la dottoressa Bailey fa un chiaro riferimento a Lost, dicendo "Non faccio che pensare che ci schianteremo su un'isola tropicale e saremo aggrediti da un orso polare", in How I Met Your Mother nell’episodio La maledizione del Blitz  o nella scondastagione di boris durante la presentazione del protagonista Alessandro.

-          Il personaggio di Jack sarebbe dovuto morire nel primo episodio. Menomale che non è stato così.

-          Venivano registrati più episodi al giorno e infatti vennero usati diversi registi per la serie.

-          L’aereo precipitato sulla spiaggia è vero ed è stato comprato per $200.000 da un cimitero aeronautico. 

 

 

- Sara Petrillo

Scrivi commento

Commenti: 0

R100 "Scegli il tuo ritmo"

Radio Cento® è una web radio amatoriale. Per qualsiasi informazione o chiarimenti CONTATTACI